Tortino salato del riciclo

Quanti di noi in cucina non si sono ritrovati con un pezzo di una zucchina, di melanzana o un mezza confezione di pancetta, della mozzarella che non è stata usata per la pizza del giorno prima? Buttare i poveri orfanelli? Giammai! Io ormai sono una esperta nella fine arte del riciclo perchè non ci sono regole, ed è anche quello il bello! A casa nostra non si butta via nulla e ogni volta riusciamo a dare nuova vita agli avanzi del pranzo o della cena in maniera creativa. Sperimento spesso e nonostante tutto, mio marito, alias “la cavia” sembra gradire molto (nb. suddetta cavia gode ancora di ottima salute! ndr).

tortino-salato

Nel mio frigo non manca mai una confezione di pasta sfoglia: mi salva nei momenti critici, è la paladina del last minute e dopo averla condita, si cucina in poco tempo.  L’altra sera mi avanzavano delle zucchine, un pezzo di melanzana, dei pomodorini, delle sottilette e una mozzarella che sarebbe scaduta dopo un paio di giorni e la già star, la signora pasta sfoglia. Così ho deciso di preparare un tortino salato.

tortino-verdure

Prepararlo è semplicissimo: dopo aver lavato le verdure, le ho fatte a fettine sottili e saltate in padella con un pò di olio e sale per un quarto d’ora. Fare freddare per qualche minuto, stendere la pasta nella pirofila e aggiungere gli ingredienti, le verdure, i pomodorini a fettine, la mozzarella a cubetti e le sottilette. Decorare e mettere in forno a 180 gradi per 30 minuti circa.

Il risultato è una cena sfiziosa, completa e gustosa!

tortino

 

 

Se volete iniziare a essere anche voi paladini e paladine del low cost in cucina, bisogna innanzitutto partire da qualche passaggio prima di mettere piede nel regno di pentole e padelle: il risparmio parte infatti sin dalla spesa e, in un libro davvero interessante “l’arte del riciclo per preparare piatti gustosi a costo zero” di Sara Covatti, ecco alcuni consigli:

  • Nel fare la spesa privilegiate i prodotti di stagione (e, meglio ancora, se avete spazio, provate a coltivare voi direttamente alcune verdure);
  • Nel fare la spesa prestate attenzione ai formati: meglio comprare poco e spesso che farlo tanto e raramente (con il rischio di buttare il cibo andato a male);
  • Privilegiate la filiera corta;
  • Evitate i prodotti con imballaggi e i sacchetti di plastica;
  • In cucina sostituite la pellicola trasparente e l’alluminio con contenitori riutilizzabili;
  • Usate strofinacci, spugne e asciugapiatti al posto della carta assorbente;
  • Bevete acqua del rubinetto (dove possibile);
  • Preferite le cotture brevi e riutilizzate l’acqua di cottura (quella della pasta, per esempio, è eccezionale per lavare i piatti);
  • Differenziate i rifiuti;
  • Conservate gli avanzi in frigorifero.
Taggato con: , , , ,
Pubblicato in Mamma in cucina

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>